lunedì 27 maggio 2013

Assaggi d'estate...tatin di pomodorini!!!

La primavera quest'anno non ne vuole proprio sapere di "svegliarsi"...confidiamo quindi nell'estate! Visto che il pomodoro è considerato il simbolo della stagione calda, grazie alle sue proprietà e alla sua versatilità nelle varie ricette...ho deciso di preparare questa tarte tatin salata, anche per avere un po' di tepore in casa, grazie al forno accesso (ma si può? mi sembra di essere in montagna con la stufa accesa ed il pile addosso, sono più vestita adesso che d'inverno!). Per questo piatto esistono varie versioni, ed io mi sono lasciata ispirare da una ricetta della "mia" amica virtuale Csaba Dalla Zorza.

Tarte tatin di pomodorini








                  

 
Con questo climoa ballerino, il mio ciclamino si è ripreso, ma il basilico rischia di afflosciarsi, uff!!!


Cosa serve:
1 rotolo di pasta sfoglia
pomodorini ciliegina (io ho usato dei piccadilly che ho tagliato a metà)
quattro cucchiai di aceto balsamico
un cucchiaio di zucchero
sale
origano (la ricetta originale diceva timo)
basilico

Lavare i pomodorini. Tagliare a metà quelli più grossi e lasciare interi quelli più piccoli; mantenere il picciolo ad alcuni per rendere più decorativa la preparazione. In una padella versare l'aceto balsamico e lo zucchero, lasciare caramellare per alcuni minuti e poi aggiungere i pomodorini con un pizzico di origano, mescolare delicatamente finché anche questi non saranno ben lucidi. Salare e versare i pomodorini in una teglia da forno, cosparsa con un filo d'olio e adagiare sopra la pasta sfoglia, ripiegando bene i bordi nella teglia. Forare al centro con un coltello, per far uscire il vapore in cottura. Cuocere in forno caldo a 200° per circa 30 minuti. Attendere qualche minuto e poi capovolgere la torta su un piatto, come si fa con la frittata, e con l'aiuto di guanti da cucina. Una volta girata, rimetterla nella teglia e passarla in forno altri 5 minuti per far asciugare un po' la base e dorare la superficie. Spolverare con un altro pizzico di sale e decorare con foglie di basilico. Servire tiepida o fredda.
Buon appetito
 
 
P.S.: si può servire sopra della mozzarella di bufala, ben sgocciolata, a pezzetti, come suggerisce Csaba nella sua preparazione.

1 commento:

  1. la prepariamo spesso anche noi e non ci delude mai ! :-D

    RispondiElimina