domenica 28 gennaio 2018

Domenica piiiiigraaaa :), rientro nell'anno nuovo!!!

Oggi siamo a casa per una domenica in relax e posso mettere mano al mio blog. Non riesco a lasciar perdere questo angolino, anche se lo trascuro un po'...ma ogni volta che leggo qualche post vecchio, ricordo quel preciso momento raccontato che, magari così senza nulla di scritto, avrei rimosso. Avevo iniziato che il mio grandone da li ad un anno avrebbe iniziato la scuola elementare e adesso mi ritrovo ad averlo iscritto in prima mediaaaaaaa!!!
Rieccomi quindi a scrivere, dopo le festività natalizie, passate da ormai un mese e trascorse in compagnia degli zii e dei nonni a casa, nella campagna emiliana. Quest'anno le feste in famiglia sono state ancora più emozionanti anche grazie alla presenza del nuovo piccolo grande "panettone", il mio nipotino che tra pochi giorni compirà ben 8 mesi!!!

Durante le feste ovviamente abbiamo mangiato di tutto e di più seguendo le tradizioni che accompagnano le due cucine che fanno parte della nostra famiglia. Per la Vigilia di Natale tutto di magro, quindi a base di pesce, con tartine con la "sardella" - il "caviale calabrese", l'immancabile pasta al sugo di baccalà, le polpette di baccalà, di patate e i dolci calabresi, preparati dalla mia mami (tardilli, susumelle, pasta "compittata"), oltre a tante altre prelibatezze, per la parte calabrese. Il giorno di Natale invece si da sfogo al menù emiliano con i cappelletti in brodo, arrosti e altre pietanze varie per stare leggeri :), con gli avanza da smaltire fino a Capodanno tra un gambero ed un cotechino, e fuochi d'artificio che piacciono sempre ai nanetti, che in quell'occasione non riescono proprio ad addormentarsi presto. A differenza di Natale dove l'emozione per l'arrivo di Babbo Natale e poi della Befana li fanno precipitare a letto  prima del previsto :). Il mio decenne è ancora affascinato da questa magia...Il giorno dell'Epifania, che come dice il detto "tutte le feste si porta via"...siamo stati a pranzo dai miei zii a metà strada tra casa dei nonni e la nostra casa meneghina, per poi rientrare pronti per togliere albero e addobbi vari e ricominciare il nuovo anno anche a scuola. Nel frattempo abbiamo festeggiato a distanza l'anniversario dei miei genitori, 43 anni di matrimonio!!!





polpette di baccalà in preparazione



tavola della Vigilia




i miei biscottini gingerbread come segnaposto


alberelli con la "sardella"





la nostra micina in posa :)

vista panoramica :) tra la nebbia







susumelle con la nonna!!!

tardilli nella casa meneghina 

  






quando si dice..."conta il pensiero" e questo è stato il regalo più bello da parte del mio grandone, un semplice disegno tutto raccolto a pallina!!! :)



La prima settimana ho intrapreso una mini dieta detox, dovendo risistemare il mio ritmo naturale, quindi niente o quasi caffè per più giorni ma tisane a base di zenzero, te verde e qualche dolcetto natalizio però da smaltire non è certo mancato. Poi, una volta ripresa la routine ordinaria anche in cucina, non ho resistito alla mia grande passione ...quella di mettere le mani in pasta per preparare il pane, in varie forme. Ho visto in giro nel web varie idee e mi piacerebbe metterle tutte in pratica...mi servirebbe prendere in affitto un bel mulino, per riuscire ad impastare e realizzare tutte le idee :D, ma intanto mi accontento partendo semplicemente con i kg di farina che trovo al supermercato...
Queste sono solo alcune delle realizzazioni di questo periodo, ho utilizzato i metodi dei vari panificatori e pizzaioli che seguo quindi Bonci, Sara Papa e recentemente per la pizza ho utilizzato il sistema di Gino Sorbillo, facendo una doppia lievitazione dell'impasto, così come faccio solitamente per il pane a lunga lievitazione, con una minuscola parte di lievito di birra secco, in modo da ottenere un prodotto leggero e altamente digeribile.



briochine con impasto alla barbabietola cruda




una bontà con crema di nocciole e crema di pistacchi









pane e focaccine con farina di semola e farina di mais!

panetti per la pizza lievitati





i miei piccoli pizzaioli 



regalo del mio nanetto per il 79° compleanno del nonno meneghino, compiuti in settimana !!! :D



In questo domenica pigra, come dice il mio piccolo nanetto, abbiamo iniziato la colazione con dei simpatici biscottini in veste carnevalesca acquistati dal papi e mentre il grandone era a catechismo con papi, insieme al mio piccoletto abbiamo preparato le polpette di Hulk, con spinaci e ricotta, e il primo piatto della "cuoca in relax" di Csaba, pasta al forno con un sughetto veloce, olive verdi, e provola e parmiggiano grattugiato, già fatta diverse volte e pubblicata sul blog :), veloce e sempre apprezzata. Nel pomeriggio un buon te e ancora qualche biscottino e tra una lettura ed un gioco di società, vedremo che ispirazione ci arriverà per la preparazione della cena :).






9 commenti:

  1. beh una bella domenica in famiglia!!

    RispondiElimina
  2. Bentornata cara :-) che bel riassunto di scene mangerecce che ci hai regalato! Ma la cosa più bella è percepire questo senso di famiglia, ricco di calore e candore! I tuoi nanetti sono proprio fortunati a crescere in quest'ambiente, non è cosa da tutti!
    Buon inizio settimana e a presto <3

    RispondiElimina
  3. Che bello rileggerti, adoro i tuoi post con il resoconto delle vostre avventure quotidiane. I tuoi post trasmettono un calore familiare davvero meraviglioso. Anche io adoro panificare ma ultimamente non ho trovato il tempo di farlo. Mi riprometto di darmi da fare quanto prima. Mi hanno colpito molto le focaccine, sembrano deliziosamente soffici? ho capito bene? sono con la farina di mais?

    RispondiElimina
  4. Mi fa sempre un grande piacere leggere queste tue scene di vita famigliare in cui respiro amore e affetto l'uno per l'altro. Le adoro davvero :)
    Ma che belle le domeniche pigre, quando il tempo scorre senza affanni....
    Sempre belle le tue foto e quei pani e quelle brioscine bicolor sono meravigliose.
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. Bentornata!!!
    Sempre belli e coinvolgenti i tuoi resoconti famigliari, bella la carrellata di piatti natalizi e la laboriosa ripresa di panificazione dell'anno nuovo....con l'aiuto dei tuoi cuochetti tra pane, pizze e biscotti le domeniche pigre in relax saranno sicuramente poche!!!
    Baci

    RispondiElimina
  6. Bentornata...anch'io faccio un po fatica a star dietro al blog ultimamente, ma cerco di tener duro!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  7. Le brioche bicolori alla barbabietola sono fantastiche!!!!

    RispondiElimina
  8. Bentornata cara e sinceramente anch'io comincio a fare fatica perchè anche se non sono una di food lo stesso se lo voglio curato ci devi stare dietro e vorrei fare anche altre cose. Non mi piace lasciare le amiche senza passare da loro ci devo pensare.... buono tutto le brioche da provare... Buona serata cara e bentornata.

    RispondiElimina
  9. Anche se noi siamo sempre in contatto, grazie ai social, ti leggo sempre volentieri. Mi piacciono le cronache della tua famiglia. Crescono anche i nipotini, anche il mio secondo ieri ha compiuto nove mesi! Complimenti per tutte le tue creazioni culinarie, le brioche alla barbabietola sono davvero molto d'effetto. Un bacione grande cara, a presto

    RispondiElimina