lunedì 22 ottobre 2012

C'era una volta...il risotto di Cenerentola!

Eh sì il risotto è venuto...da favola, bello saporito, nonostante la dolcezza della zucca. Per svuotarla è stata un po' difficile per via della buccia molto soda, ma con la collaborazione del superpapi, alla fine siamo riusciti a ricavare il guscio per l'impiattamento, per il quale mi sono ispirata, così come la ricetta, ad uno speciale della  "Cucina Moderna Oro - grandi piatti con il riso".

Risotto nella zucca







Cosa serve:
(la mia versione prevede ingredienti per due adulti e due bambini)
300 gr. riso
una zucca mantovana intera piccola
1 lt. di brodo vegetale caldo
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1/2 cipolla
3 foglie di salvia
70 gr. parmigiano reggiano
60 gr. burro
un cucchiaio di olio e.v.o.
sale


Lavare la zucca intera. Tagliare la calotta e svuotare la zucca dai semi e parte della polpa. Pulirla dai filamenti e dai semi, ricavare dei dadini. Posizionare il guscio, la calotta ed i semi (questi ultimi cosparsi con un pizzico di sale) su un foglio di carta da forno e passare in forno caldo a 180° per circa 20'.
Nel frattempo, rosolare in una casseruola la cipolla tritata, con un pezzetto di burro e un filo d'olio, la salvia e i dadini di zucca, per alcuni minuti. Eliminare le foglie di salvia (da usare poi per la decorazione), aggiungere il riso e tostare, mescolando. Dopo un paio di minuti, sfumare con il vino bianco e lasciare evaporare. Unire al riso un paio di mestoli di brodo caldo, mescolare e portare a cottura (circa 16/18 minuti), aggiungendo di volta in volta, altro brodo, man mano che il precedente verrà assorbito. Regolare di sale e spegnere il fuoco. Mantecare il risotto aggiungendo il burro rimasto ed il parmigiano reggiano. Lasciare riposare per 2 minuti. Trasferire il risotto nel guscio della zucca talto dal forno e servire con le foglie di salvia tenute da parte.
Buon appetito.


P.S.: i semi tostati possono essere sgranocchiati come stuzzichino.





2 commenti:

  1. troppo bella questa ricetta ed anche la sua presentazione! passo volentieri e sono contenta di averti dato una spinta per aprire questo blog che ti auguro cresca e ti dia tante soddisfazioni!un abbraccio, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara mi da molto piacere il tuo commento!

      Elimina